🧭RIENTAMENTO 2021
Dal 7 al 25 gennaio, da lunedì al venerdì, dalle ore 18 alle 19,
possibilità di partecipare a incontri web su prenotazione.
Prenotate scrivendo a: continuita@gastaldi-abba.edu.it

Didattica a Distanza, regole di comportamento e requisiti minimi per il suo svolgimento

circolare n. 40 del 14/12/2020
Agli studenti e alle loro famiglie - Ai docenti

A tre mesi dall’inizio dell’anno scolastico, entrati nella seconda metà del primo quadrimestre, che eccezionalmente è stato per quest’anno adottato come periodizzazione in ragione delle prevedibili numerose difficoltà di lavoro, abbiamo già svolto in modalità a distanza quasi due mesi di lezioni, che per la grande maggioranza degli studenti si aggiungono ai mesi della seconda parte dello scorso anno scolastico.

Considerando che non è affatto da escludere anche nel corso dei prossimi mesi il ricorso alla didattica a distanza, la quale sarà peraltro certamente integrata, come già comunicato precedentemente, nell’ordinario svolgimento delle lezioni delle classi Prime e Seconde, è necessario fornire alcune indicazioni importanti determinate dal Collegio dei Docenti riguardo alla partecipazione all’attività didattica a distanza da parte degli studenti.
Le indicazioni sul comportamento da tenere per una buona e proficua frequenza delle lezioni a distanza sono riassunte nel documento che alleghiamo alla presente circolare e che tutti gli studenti devono leggere e applicare.

In queste righe desideriamo tuttavia stabilire alcuni punti fermi.

1) Il Collegio Docenti ha affermato l’importanza di svolgere le lezioni, per quanto possibile, sempre in modalità sincrona, ossia seguendo l’orario previsto delle lezioni, in collegamento diretto, e i docenti continueranno ad applicare questa modalità, ritenuta più utile a coinvolgere gli studenti, mantenere con loro un diretto contatto, farli lavorare con continuità. E’ ritenuto però fondamentale da tutti i docenti che, per lavorare correttamente in questa modalità, gli studenti siano collegati con la telecamera accesa, la spengano solo in casi di forza maggiore e la accendano comunque quando richiesti. Lo studente deve essere sempre visibile al docente, in modo  particolare quando è necessario attuare una qualsiasi forma di verifica. E’ ovviamente ammesso che possa esserci occasionalmente un problema tecnico, ma in caso di recidività a non apparire, verranno comminate delle sanzioni anche gravi.

2) La presenza alle lezioni non può essere a corrente alternata, come accade troppo spesso, ed è rilevabile dai registri. Gli studenti devono essere presenti a tutte le ore di una giornata, esattamente come se fossero a scuola. Se si collegano a un’ora successiva alla prima, devono giustificare il ritardo; se si scollegano a un’ora precedente all’ultima devono giustificare l’uscita anticipata. Se uno studente compare improvvisamente, per ipotesi, alla quarta ora della giornata, a meno che non fornisca un’adeguata giustificazione di tale posticipo, può essere legittimamente escluso dalla lezione, e quindi dal collegamento. In particolare se uno studente in una mattinata risulterà presente per un numero troppo esiguo di ore, apparendo e sparendo dalla presenza in aula virtuale, potrà essere classificato assente per tutta la giornata dall’ultimo docente in cattedra.

3) Le assenze in collegamento vanno giustificate, esattamente come se fossero assenze a scuola, attraverso il “libretto web”. Non ci sono motivazioni accettabili dell’assenza in collegamento che non siano le stesse di un’assenza a scuola, ossia i problemi di salute o gli impegni familiari. I problemi tecnici possono essere motivazioni occasionali e straordinarie, non ordinarie e ripetute. I problemi tecnici di collegamento vanno risolti, e se la famiglia non potesse farlo per disagio economico dichiarato, dovrebbe rivolgersi alla scuola con una lettera dei genitori all’indirizzo istituzionale, che spieghi i problemi familiari, al fine di ottenere l’aiuto che sarà possibile dare nei limiti delle risorse a disposizione.

Genova, 14/12/2020

IL DIRIGENTE SCOLASTICO  Prof. Michele Marini


allegato:   pdf 16cLe Buone Regole per le videolezioni  angle right 16