Azioni di sciopero previste per la giornata del 6 maggio 2022

circolare n.234 del 29/04/2022 - Alle famiglie degli studenti

 

In riferimento allo sciopero indetto dai sindacati di seguito indicati, ai sensi dell’Accordo Aran sulle norme di garanzia dei servizi pubblici essenziali e sulle procedure di raffreddamento e conciliazione in caso di sciopero firmato il 2 dicembre 2020, si comunica quanto segue:

  • Cobas –Comitati di base della scuola: “personale docente, educativo e ata delle scuole di ogni ordine e grado”; 
  • Unicobas Scuola e Università: “personale docente ed ATA, a tempo determinato e indeterminato, delle scuole, della ricerca e delle università in forza sia nelle sedi nazionali che in quelle estere”; 
  • Cub Sur (Scuola Università Ricerca): “personale in servizio presso le istituzioni scolastiche a qualunque titolo”;
  • Saese: “personale docente ed ATA, a tempo indeterminato, atipico e precario; 
  • Usb–Unione Sindacale di Base: “personale del comparto scuola docente, ATA, educativo e dirigente a tempo determinato e indeterminato delle scuole in Italia e all’estero”
  • ANIEF: "personale docente, ata ed educativo a tempo determinato e indeterminato"


DATA, DURATA DELLO SCIOPERO E PERSONALE INTERESSATO
Lo sciopero si svolgerà il giorno venerdì 6 maggio 2022 per l’intera giornata ed è indetto per “Docente, educativo e ATA delle scuole di ogni ordine e grado”, come sopra specificato.

MOTIVAZIONI
COBAS: Contro i quiz Invalsi e il sistema nazionale di valutazione; contro la cd didattica delle competenze addestrative; contro il lavoro gratuito degli studenti nei PCTO e negli stage; per investire i fondi del PNRR per ridurre a massimo 20 il numero degli alunni per classe.
Contro i provvedimenti politico legislativi del Governo in ambito scolastico; propone innovativa proposta politico-economica per il miglioramento della scuola italiana; chiede disposizioni per la conoscenza e la promozione della dieta dei gruppi sanguigni nelle scuole.

UNICOBAS: per corresponsione indennità di rischio per periodo pandemico di 250 euro a tutto il personale della scuola; maggiori investimenti per contratto scaduto; riduzione numero alunni per classe; coprire vuoti in organico del personale ata; piano investimenti per risanamento edilizia scolastica; stato giuridico e mansionario degno del personale educativo; approvazione legge autonomia regionale differenziata; contro le spese militari.

CUB SUR: per la difesa del principio costituzionale del ripudio della guerra; contro le spese militari; contro i quiz Invalsi e il sistema nazionale di valutazione; per il rinnovo del CCNL; contro il lavoro gratuito degli studenti nei PCTO e negli stage; investire i fondi del PNRR per la riduzione del numero alunni per classe; per l'ampliamento degli organici dei docenti e degli ata; per la stabilizzazione posti covid; per una vera transizione ecologica; per una vera democrazia sindacale

SAESE: Contro i provvedimenti politico legislativi del Governo in ambito scolastico; propone innovativa proposta politico-economica per il miglioramento della scuola italiana 

USB contro le prove Invalsi; l'accordo Aran del 2 dicembre 2020 che limita ulteriormente il diritto di sciopero; la procedura di reclutamento dei docenti attraverso un decreto del Ministero; la mancata attuazione del concorso abilitante 2020; le modalità di reclutamento del personale docente co sanzioni inappropriate per chi dovesse rinunciare; gli organici del personale ata ancora inadeguati; assenza finanziamenti in materia di edilizia scolastica; contro il finanziamento alle scuole paritarie ; il trattamento riservato ai docenti e al personale con contratto "covid"; l'incapacità del Mi di risolvere il problema dei pagamenti tardivi ai supplenti brevi e temporanei.

ANIEF: contro l'annuncio dell'approvazione al Consiglio dei Ministri del testo di modifica del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59 nell'ambito della riforma PNRR su formazione iniziale e continua e reclutamento degli insegnanti; contro le modalità adottate e i contenuti proposti in merito al reclutamento degli insegnanti; totale assenza del Ministero e del Governo nel coinvolgimento delle oo.ss. Nella realizzazione del sistema di reclutamento e formazione dei docenti.

RAPPRESENTATIVITA’ A LIVELLO NAZIONALE
La rappresentatività a livello nazionale delle organizzazioni sindacali in oggetto, come certificato
dall’ARAN per il triennio 2019-21 è la seguente:


 COBAS  1,62
 UNICOBAS  0,27
 CUB SUR  0,19
 SAESE non rilevata
USB 0,63 
ANIEF 6,16

VOTI OTTENUTI NELL’ULTIMA ELEZIONE RSU
Nell’ultima elezione delle RSU avvenuta in questa istituzione scolastica, ha partecipato solo l’OS ANIEF, che ha ottenuto 18 voti, pari al 10,4 % .

PERCENTUALI DI ADESIONE REGISTRATE AI PRECEDENTI SCIOPERI
[vedi testo integrale della circolare]

PRESTAZIONI INDISPENSABILI DA GARANTIRE
Ai sensi dell’art. 2, comma 2, del richiamato Accordo Aran, in relazione all’azione di sciopero indicata in oggetto, presso questa istituzione scolastica: non sono state individuate prestazioni indispensabili di cui occorra garantire la continuità.

Sulla base dei suddetti dati e delle comunicazioni rese dal personale, si informano i genitori che non è possibile fare previsioni attendibili sull’adesione allo sciopero e sui servizi che la scuola potrà garantire. 
Si informano pertanto i genitori che la mattina dello sciopero l’ingresso nell’edificio scolastico sarà consentito ai minori solo se potranno essere assicurati la vigilanza e la presenza in servizio dei docenti, anche attraverso la riorganizzazione dell’orario scolastico che potrà subire riduzioni.

La Dirigente Scolastica
Prof.ssa Elena Casarosa

Testo originale della circolare